Il nome "Marmilla" proviene dalle vaste colline tondeggianti, somiglianti verosimilmente a mammelle (vedi Castello di Marmilla a Las Plassas). Altra ipotesi è quella secondo la quale vista la presenza di molte paludi nella zona, il paesaggio poteva apparire punteggiato da "mille mari". Qualunque sia l’origine del suo nome, una cosa è certa: ci si trova in una zona la cui valenza naturalistica e ambientale è straordinaria.
Qui si può fare di tutto, giacché gli itinerari possibili all’interno di questa zona spaziano dalle visite archeologiche a quelle naturalistiche nelle giare, altipiani basaltici di origine vulcanica, di Gesturi e di Siddi. Un'immersione nella natura più selvaggia, in un luogo ricco di fascino e mistero.
All’interno delle giare è possibile percorrere dei sentieri che permettono di inoltrarsi all’interno di boschi di sughere e lecci, a stretto contatto con le diverse essenze della macchia mediterranea, fino a raggiungere i particolari Paulis, gli specchi d’acqua dove si abbeverano gli animali. Tra queste, i famosi cavallini della Giara che vivono allo stato brado, perfettamente integrati in un contesto naturale unico e suggestivo. I cavallini sono una specie tra il normale cavallo ed il pony, hanno il manto scuro e l’altezza che in media raggiunge il metro e venti al garrese.  Marmilla vuol dire anche bosco sacro di Santa Maria Bangargia, posto a circa 3 km dal paese di Collinas, dove crescono olmi, pioppi, olivastri secolari e lentischi.
Gli amanti della natura possono imbattersi in un territorio unico nel suo genere in tutto il Mediterraneo, in un ambiente che consente a chiunque – bambini, giovani e adulti - di cimentarsi in trekking di raro fascino. Particolarmente suggestive sono anche le pedalate in lunghi percorsi attrezzati in sella alle mountain bike tra le vaste distese collinari della bassa e alta Marmilla e i paesaggi con le viste offerte dal Monti Arci in tutti i suoi versanti, il monte Grighine ed il Sarcidano. Anche in questo caso i percorsi sono aperti a tutti: dai professionisti della bici, che possono affrontare lunghe distanze e corse estreme, agli anziani e bambini che possono decidere di affrontare piccoli percorsi, anche non impegnativi.
La Marmilla è una zona viva e pulsante, in grado di ammaliare e affascinare grazie ai suoi preziosi tesori ambientali e naturali. Che sa arrivare dritta al cuore delle persone grazie ai colori con cui gioca in ogni stagione dell’anno. Capace di rilassare e farsi apprezzare grazie agli odori e ai sapori che sprigiona con allegria e delicatezza