Le Case delle Fate

Le Domus de Janas (letteralmente Case delle Fate) sono tombe ipogeiche scavate nella roccia da popolazioni che vissero in Sardegna nel Neolitico. Costituite da una, o molto frequentemente da più stanze circolari e quadrangolari, comunicanti fra loro con una sala centrale, hanno ambienti talvolta piccoli, ma spesso vasti e monumentali. In certe circostanze gli spazi delle domus sono resi preziosi da motivi iconografici, naturalistici o stilizzati, legati ai soggetti religiosi e al culto dei defunti dei diversi popoli di appartenenza. La prima tappa di questo percorso dedicato alle Domus de Janas è Laconi. Percorrendo la Strada Statale 128, si giunge in questo bel paese della provincia di Oristano dove è possibile visitare le Domus de Janas di S’Arratzraxu. Si tratta di una necropoli costituita da 4 sepolture ipogeiche di epoca prenuragica. La sosta d’obbligo successiva conduce al comune di Asuni dove sono presenti le Domus de Janas di S’Utturu de is Forros o S'Utture is Xorrus: una necropoli composta da 7 tombe ben conservate. A pochi minuti di auto si giunge a Villa Sant’Antonio, nel cui territorio è possibile visitare le Domus de Janas di Maccettu o Trunch’e Pani. L’ingresso di queste tombe non è molto agevole, essendo compreso in uno stretto corridoio litico che si affaccia su una scarpata alta qualche decina di metri. Il tour delle sepolture prenuragiche della Sardegna si conclude con la visita della zona archeologica di Palmenti e Domus de Janas Santu Teru di Ruinas. Le testimonianze più antiche di quest’area risalgono al Neolitico recente. Il complesso archeologico è composto da diciotto domus de janas, raggruppate in piccoli nuclei (due domus monocellulari e due non completate).




File Itinerario per app e navigatore

File POI per app e navigatore


Principali punti di interesse

Palmenti e Domus de Janas Santu Teru

Le testimonianze più antiche di questo sito risalgono al Neolitico recente. Il complesso archeologico è composto da diciotto domus de janas, raggruppate in piccoli nuclei (due domus monocellulari e due non completate).

39.913405 N, 8.889091 E
Domus de Janas di Maccettu o Trunch’e Pani

Si trova nel territorio di Villa Sant’Antonio e per poterla visitare bisogna passare in un ’ingresso non molto agevole, essendo compreso in uno stretto corridoio litico che si affaccia su una scarpata alta qualche decina di metri.

39.848457 N, 8.916052 E
Domus de Janas di Maccettu o Trunch’e Pani

Si trova nel territorio di Villa Sant’Antonio e per poterla visitare bisogna passare in un ’ingresso non molto agevole, essendo compreso in uno stretto corridoio litico che si affaccia su una scarpata alta qualche decina di metri.

39.848457 N, 8.916052 E
Domus de janas S’Utturu de is Forros

Ad Asuni è presente un ricco patrimonio archeologico, significativo e ben con conservato; la domus de janas S’Utturu de is Forros è inserita all'interno di una piccola necropoli preistorica composta da ben sette tombe.

39.865185 N, 8.956370 E
Domus de janas s'Arratzraxu

Salendo la collina, ai cui piedi si trova un imponente menhir, arriviamo ai resti dell’antico abitato, da un sentiero posto nel costone possiamo raggiungere il nostro sito, costituito da una necropoli di 4 sepolture ipogeiche di epoca prenuragica.

39.854205 N, 9.019645 E