I Nuraghi Trilobati e Complessi

I nuraghi che è possibile ammirare in questo itinerario sono del tipo più complesso: i Nuraghi trilobati (dove alla torre centrale vengono aggiunte tre torri angolari), i nuraghi polilobati e i villaggi nuragici. Il nostro viaggio inizia a Gesturi con il Nuraghe Nuraceddu. Percorrendo la Strada Provinciale 197, in direzione Barumini, si scorge immediatamente sulla destra. Imboccando la Strada Provinciale 44 si trova Su Nuraxi ovvero “il Nuraghe”. Il sito è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 1987. Nella vicina Villanofranca è possibile visitare il Nuraghe Su Mulinu: in ottimo stato di conservazione, è costruito in tre distinte fasi. Subito dopo, a Lunamatrona, è consigliabile visitare il Nuraghe Su Concali. Anch’esso si trova in buono stato di conservazione anche se in parte nascosto da una fitta coltre vegetale. Da Lunamatrona, percorrendo la Strada Provinciale 49, arriviamo a Villanovaforru e, procedendo in direzione Collinas, troviamo il Parco Archeologico Genna e’ Maria. La struttura si compone di un bastione trilobato che racchiude la torre originaria, di un antemurale esagonale e di un villaggio. Nel vicino paese di Siddi, su un altipiano basaltico, è ubicato il Nuraghe Sa Fogaia, un singolare nuraghe a corridoio, complesso e irregolare. Da qui, percorrendo la strada vicinale Pardu Lirus, arriviamo a Ussaramanna dove si trova il Nuraghe Cabonu, un nuraghe esalobato, che non è mai stato oggetto di scavo. Il percorso continua a Genuri, dove, nella periferia orientale del paese, si trova il Nuraghe San Marco, composto da una struttura polilobata con tre torri laterali. La tappa successiva è a Siris, col suo Nuraghe Inus. Si tratta di un nuraghe complesso, trilobato, torre a pianta ellissoidale e diverse capanne. Infine si giunge a Mogoro, il Nuraghe Cuccurada è costituito da un più antico edificio a “corridoio” su cui si addossò, successivamente, un bastione polilobato.




File Itinerario per app e navigatore

File POI per app e navigatore


Principali punti di interesse

Nuraghe Cuccurada

Gioiello sulla valle del Rio Mogoro, presenta un ampio cortile e un bastione a 4 torri. Nuraghe centrale a corridoio che presenta insediamenti che vanno dalle culture di Monteclaro e S. Michele O. 4000 a.C, al Neolitico Finale e Bronzo Medio 1600 a.C. 

39.663836 N, 8.748238 E
Nuraghe Inus

Fortezza polilobata che conserva parti della struttura antemuraria e le rovine del villaggio che la circondava, posta in mezzo a lecci e roverelle, immerso in un paesaggio spettacolare a vedetta del versante Monte Arci a Sud Ovest.

39.723589 N, 8.758376 E
Nuraghe S. Marco

Il nuraghe di tipo trilobato è costruito con grossi blocchi basaltici. È costituito da un mastio centrale attorno al quale era sviluppato il resto della struttura e da tre torri posizionate rispettivamente a sud-est, sud-ovest e nord-ovest. 

39.743132 N, 8.927547 E
Nuraghe Cabonu

Lungo i confini comunali di Ussaramma a testimonianza che il territorio fu abitato fin dall’epoca nuragica, troviamo numerosi antichi insediamenti abitativi e diversi nuraghi, esempio di nuraghe complesso è il Cabonu.

39.692556 N, 8.919505 E
Nuraghe Sa Fogaia

Area naturalistico-archeologica situata sul versante Est dell’altopiano basaltico Pranù è Siddi a circa 330 metri s.l.m., in questa località si hanno resti insediativi nuragici,  nuraghe a corridoio a cui si addossano altretorri, punici e romani.

39.663333 N, 8.878056 E
Nuraghe Su Concali

E’ un nuraghe complesso da inserire cronologicamente nel periodo Bronzo Recente o Finale (XII-IX secolo a.C.); del tipo quadrilobato con una torre centrale e con resti della camera centrale e delle quattro torri perimetrali.

39.658506 N, 8.873525 E
Nuraghe Su Mulinu

All’interno di questo maestoso nuraghe si trova l’unico altare sacrificale di epoca nuragica datato al 900 a.C. costruito con blocchi di marna Solo una parte del nuraghe è stata soggetta a scavi dove sono stati rinvenuti circa 1000 reperti.

39.633772 N, 8.994502 E
Nuraghe Su Mulinu

All’interno di questo maestoso nuraghe si trova l’unico altare sacrificale di epoca nuragica datato al 900 a.C. costruito con blocchi di marna Solo una parte del nuraghe è stata soggetta a scavi dove sono stati rinvenuti circa 1000 reperti.

39.633772 N, 8.994502 E
Nuraghe Genna Maria

Situato nella sommità della collina da cui prende il nome, si compone di un bastione trilobato che racchiude la torre originaria e un pozzo scavato nella roccia, sia all’interno che all’esterno dell’a antemurale esagonale è posto l’antico villaggio.

39.634451 N, 8.855561 E
Complesso Nuragico Su Nuraxi

In ottimo stato di conservazione, il Nuraghe per antonomasia, deve la sua importanza alla sua complessa costituzione: diverse torri nuragiche, vasto e labirintico villaggio con viottoli strettissimi, case a corte, pozzi, cisterne e capanne.

39.705292 N, 8.991108 E
Complesso Nuragico Su Nuraxi

In ottimo stato di conservazione, il Nuraghe per antonomasia, deve la sua importanza alla sua complessa costituzione: diverse torri nuragiche, vasto e labirintico villaggio con viottoli strettissimi, case a corte, pozzi, cisterne e capanne.

39.705292 N, 8.991108 E
Nuraghe Nuraceddeu

Giunti nei pressi dei ruderi di una vecchia casa cantoniera (sulla sinistra) potremo vedere a destra, in alto, il nuraghe Nuraceddeu

39.719476 N, 9.022287 E
Nuraghe Nuraceddeu

Giunti nei pressi dei ruderi di una vecchia casa cantoniera (sulla sinistra) potremo vedere a destra, in alto, il nuraghe Nuraceddeu

39.719476 N, 9.022287 E