I Carciofi

Il Carciofo spinoso di Sardegna è uno tra i prodotti agro-alimentari più conosciuti ed apprezzati in Italia. Si distingue non soltanto per il suo aspetto estetico, ma anche per le proprietà organolettiche, come, ad esempio, il sapore gradevole tra l’amarognolo ed il dolciastro, la tenerezza della polpa, che ne favoriscono il consumo da crudo. Si apprezza anche per il profumo intenso di cardo. Per queste sue qualità è molto ricercato in cucina.
Il carciofo è particolarmente diffuso nel Medio Campidano, area carcioficola per eccellenza ed è qui che la varietà dello Spinoso Bosano venne introdotta negli anni Quaranta, e da questo, grazie al lavoro dei produttori locali, nacque poi lo Spinoso Sardo, un carciofo dal gusto spiccato e ingrediente immancabile della cucina isolana. Di qualità pregiata si presenta carnoso, spesso privo di barba interna e provvisto di spine robuste, dal gusto più morbido rispetto agli altri carciofi e dalle note amarognole attenuate. Ottimo da gustare crudo o in insalata, insieme con fettine di pecorino o spolverato con bottarga, ma anche utilizzato nei secondi piatti di carne e contorni. Oltre alle qualità di gusto e sapore per cui è noto, il carciofo è un alimento ricco di ferro e di cinarina, una sostanza che svolge un ruolo importante sia nel controllo del livello di colesterolo nel sangue che nella stimolazione delle funzioni biliari. Con la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, il Carciofo spinoso di Sardegna da febbraio 2011 può fregiarsi del marchio Dop.
La Marmilla è terra di produzione di Carciofo Spinoso di Sardegna DOP e lo si può apprezzare particolarmente in questi centri: Segariu (prima tappa del nostro percorso, in quanto primo centro raggiungibile dalla SS 131 uscita per Furtei, percorrendo la SS547; questo centro è interessante anche per la produzione di un’altra coltura importante della Marmilla come il melone in asciutto; la seconda tappa è il centro di Villamar (si rientra nella strada per Furtei e si percorre la SS 197): qui ogni dicembre si tiene una interessante Mostra Mercato “Un’Isola di arte e sapori”. Il percorso si conclude con l’ultima tappa di Ussaramanna, centro apprezzabile anche per il percorso dell’Olio.




File Itinerario per app e navigatore

File POI per app e navigatore