Chiese Gotiche e tardo Gotiche

Nel Medio Campidano, percorrendo dalla Strada Statale 197, si possono visitare Chiese con architettura gotica e tardo gotica (XII - XVI sec). La prima tappa del nostro viaggio ci porta a Barumini, alla chiesa di Santa Tecla, che presenta una facciata riccamente ornata con merli, mensole e un meraviglioso rosone. A soli 10 km da Barumini si può raggiungere Villanovafranca e la Parrocchia di San Lorenzo Martire, il cui ingresso, che rappresenta la parte più antica dell'edificio, è costituito da un vasto ambiente a pianta quadrata, con volta stellare nervata a gemme pendule. La gemma pendula, che funge da chiave di volta, contiene l'effigie di San Lorenzo e la scritta "Sancte Laurenti, ora pro nobis. Anno Domini 1591". Nel centro storico di Villamar è situata, invece, la chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista in cui si può contemplare il Retablo della Madonna del Latte, una delle principali opere di Pietro Cavaro. Da Villamar proseguendo sulla Strada Provinciale 46, a destra, troviamo Pauli Arbarei e la chiesa di Sant’Agostino, originariamente ad una sola navata, oggi a tre a seguito di ampliamento. Concludiamo questo percorso nella parte più alta di Lunamatrona dove è situata la parrocchiale intitolata a San Giovanni Battista, che ha sostituito la chiesa d Santa Maria, i cui interni sono ornati da affreschi; qui viene custodito il Retablo di Santa Maria, opera di Antioco Mainas.




File Itinerario per app e navigatore

File POI per app e navigatore


Principali punti di interesse

Chiesa patronale di San Giovanni Battista (Lunamatrona)

La facciata, a terminale piatto presenta un portale archivoltato con soprastante finestra rettangolare. A sinistra si eleva il campanile, a canna quadrata e sormontato da una piccola cupola, ornato da archetti. L'interno è a pianta rettangolare.

39.648889 N, 8.8975 E
Chiesa di Sant’Agostino (Pauli Arbarei)

La chiesa di Sant’Agostino, il cui primo impianto risale al 1421, originariamente ad una sola navata, attraverso diverse fasi costruttive fu ampliata fino all’impianto attuale costituito da tre navate e tetto a capriate. 

39.660000 N, 8.920556 E
Chiesa di San Giovanni Battista (Villamar)

L'edificio fu ricostruito in forme tardogotiche nel XV secolo, secondo il prototipo sardo-catalano. La pianta è a tre navate, con cappelle aggiunte in tempi diversi, alcune dotate di volte gotiche. La chiesa è stata restaurata fin dall'Ottocento.

39.617222 N, 8.961944 E
Chiesa di San Lorenzo (Villanovafranca)

Nasce come chiesa tardo gotica dalle tipiche campate a volte stellari nervate. Pianta a croce latina con due cappelle per lato della navata centrale. La volta a botte si arricchisce con la cupola, a base ottagonale, posta all'incrocio del transetto.

39.647778 N, 8.998056 E
Chiesa di Santa Tecla (Barumini)

La chiesa, attribuibile al secolo XVII, presenta prospetto principale ornato da un coronamento di merli, mensole e un campanile a vela, mentre al centro si apre un rosone ottagonale. Sia la pianta che la struttura risentono dello stile tardo-gotico.

39.703333 N, 9.001389 E